“TECNOLOGIE, SVILUPPO E ANALISI” - Lecco - Linvea - Industria Vernici Italiana

“TECNOLOGIE, SVILUPPO E ANALISI” - Lecco

20-11-2017

“TECNOLOGIE, SVILUPPO E ANALISI” - Lecco

Prosegue il ciclo d’incontri tecnici di Linvea nel mondo delle vernici e della loro applicazione.

La location che ha ospitato l’incontro di sabato 28 Ottobre 2017 è stato l’Hotel NH Pontevecchio di Lecco, nel quale lo staff Linvea ha tenuto la lezione-dibattito in collaborazione con il Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Lecco e con l’Ordine degli architetti pianificatori paesaggistici conservatori della provincia di Lecco.

Come nei precedenti incontri, la lezione-dibattito ha toccato diversi punti, sul versante puramente tecnico-applicativo e su quello normativo.  

Programma della sessione:

  • Normative europee e certificazioni nell'ambito dei prodotti vernicianti;
  • Studio Termografico;
  • Utilizzo dei fondi come soluzione alle problematiche dei supporti;
  • Prodotti ad alta resistenza batterica e meccanica;
  • Tecnologia poliuretanica;
  • Legislazione Cool Roof;
  • Elastomerici categoria A3;
  • Prodotti a calce, silicati e silossanici.

La prima sessione di dibattito ha accolto riflessioni circa le Normative europee nell'ambito dei prodotti vernicianti: dal 1° Gennaio 2007 e, ulteriormente, dal 1° Gennaio 2010, è infatti entrata in vigore in Italia la direttiva 2004/42 sulla dichiarazione COV (la classe dei composti organici volatili contenuti nelle vernici). In questa prima parte, la discussione si è concentrata sui cambiamenti e miglioramenti ottenuti nella linea prodotti a base acqua e solvente. Successivamente agli approfondimenti specificamente tecnici, si è proseguito con l’analisi degli aspetti normativi e procedurali, relativamente alle più recenti certificazioni europee nell’ambito della produzione e applicazione di prodotti vernicianti: con l’avvento dei parametri certificati, rilasciati non più dall’azienda produttrice, bensì da enti terzi che individuano le proprietà tecniche e ne consentono un più agile e semplice consulto, è assolutamente necessario conoscere tali parametrazioni, stabilendo l’abitudine ad uno studio di tipo comparativo tra i dati da esse forniti.

La seconda sessione di discussione ha riguardato lo Studio Termografico. Linvea è una delle poche realtà italiane ad adottare  la termografia e i raggi infrarossi tra le proprie strumentazioni. Lo studio termografico e gli infrarossi permettono la valutazione quantitativa e precisa degli interventi da effettuare, con abbattimento dei costi e la riduzione dei prodotti a smaltimento.  

Il tema dei fondi idonei per la soluzione delle problematiche dei supporti: ha invece costituito il seguente punto di analisi: Linvea ha proposto un’ampia gamma di fondi (da Isolante Printal a Linstuck, guarda qui) da utilizzare in funzione delle condizioni del supporto e a ciò che si vuole realizzare, facendo attenzione alle eventuali patologie dei supporti e di conseguenza ai fondi più idonei.

Il successivo intervento ha investito la problematica dei fenomeni batterici e la loro risoluzione. A tal proposito, lo staff Linvea ha illustrato le qualità e le caratteristiche di prodotti ad alta resistenza batterica e meccanica, realizzati per far fronte a richieste di resistenza estrema. Il rimedio Linvea a tali problematiche è nella linea per la prevenzione della muffa che  permette una corretta traspirabilità delle pareti, al fine di evitare la formazione della condensa, senza dover rinunciare per forza all’estetica. Infatti, i prodotti per il trattamento delle muffe sono caratterizzati da una particolare finitura satinata, piacevole al tatto e di bell'aspetto, in grado di dare agli ambienti una particolare personalità e bellezza.

Successivamente, Linvea ha toccato un nuovo aspetto tecnico, introducendo il tema della nuova tecnologia poliuretanica monocomponente all'acqua per la realizzazione degli smalti, facendo riferimento ad un prodotto di particolare successo tra quelli in catalogo: Hydrolak Opaco.

La Legislazione Cool Roof, successivo punto di studio, riguarda la classificazione energetica degli immobili: Linvea ha infatti sviluppato una nuova guaina certificata, capace di assorbire il calore e non trasferirlo all'interno degli ambienti. Si sono dunque succedute valutazioni e riflessioni circa i prodotti cool-roof. Tra i quali figura Stereofix Plus, il rivestimento in guaina fluida all'acqua, di elevata elasticità, impermeabile e resistente agli agenti atmosferici, indicato per la protezione di tetti o coperture edili ed industriali.

Terminati gli approfondimenti sul tema Cool Roof, lo staff Linvea ha spostato il focus della lezione sui prodotti Elastomerici di categoria A3: idonei per micro e macro cavillature a finitura liscia e ad effetto intonachino, si tratta di prodotti ad alta elasticità edi alta resistenza alla screpolatura, come si nota nella cartella colore di Super Quarzo Sigillo Oro Putz.

L’ultimo punto dell’incontro ha riguardato i prodotti a calce e silossanici, ovvero prodotti vernicianti ad elevata traspirabilità, il cui confronto ha fatto emergere  i pro e i contro di entrambe le tipologie.

Una nuova ricca giornata di studio, approfondimento e conoscenza delle più recenti novità provenienti dal mondo delle vernici e del colore, che ha messo in luce fondamentali aspetti circa l’utilizzo-applicazione dei prodotti, con una serie di preziosi spunti tecnici di grande utilità, anche per l’utente finale, che può quindi riferirsi ad una concreta casistica, supportata da esperienze e consigli degli specialisti Linvea.