Blue Flow - La street art torna a Ventotene - Linvea - Industria Vernici Italiana

Blue Flow - La street art torna a Ventotene

07-06-2017

Blue Flow - La street art torna a Ventotene

Il festival artistico si svolge sull’isola di Ventotene dal 15 al 21 maggio.

Blue Flow è il contest di street art che si svolge sull’isola di Ventotene a cura dell’associazione Fluo events che promuove iniziative ed eventi legati al mondo dell’arte contemporanea, stabilendo un ponte fra grande pubblico e suggestioni delle diverse espressioni artistiche. Anche quest'anno, Linvea mette a disposizione dei linguaggi artistici, la qualità dei propri prodotti decorativi, rinnovando il legame con l'associazione Fluo Events, organizzatore della manifestazione, alla quale l'azienda partecipa come fornitore ufficiale di vernici e materiali decorativi.

Blue Flow torna giunge quest’anno alla sua terza edizione, e vedrà la partecipazioni di:

  • Le MacchieSuiVestiti
  • Titti Fruhwirth
  • Marco Scalia
  • Warios
  • Charqui Punk
  • Daniele Pepsi
  • Paolo Gojo
  • Alessandra Carloni
  • Ex Voto
  • Matteo Brogi
  • Bottega Foresta

Per tutta la settimana dell’evento, FluO Events  propone attività, laboratori ed eventi in una Ventotene distinta da una particolare atmosfera, tra amore per l'arte e per il territorio.

Non mancheranno intrattenimenti per i più piccoli: previsti  laboratori didattici per i bambini, col compito di abbellire la zona del mercato che ospiterà Crea, una mostra d'arte contemporanea in cui gli artisti presenti al festival esprimeranno con le loro opere il loro pensiero su Blue Flow, con l'obiettivo di attivare uno scambio di conoscenze, competenze e sensibilità artistiche.

Novità di Blue Flow 2017  è la Prima edizione dell'Accademia di Mongolfiere, in cui i ragazzi di Ventotene mostreranno l’importante tradizione delle mongolfiere.
Il dato importante da sottolineare è l’autofinanziamento del progetto, di cui l’’Associazione Culturale FluO Events si fa interamente carico.

FluO Events si propone di sviluppare progetti culturali come mostre, workshop, eventi musicali, spettacoli teatrali e convegni, agendo come raccoglitore di istanze e promotore di linguaggi, in un’ottica dichiaratamente artistica ma tutt’altro che fine a se stessa: se da un lato il suo spazio operativo è l’arte in tutte le sue declinazioni, dall’altro si propone di associare a questa un impegno di rilevanza sociale.

Arte come strumento della collettività per veicolare valori e idee. Per questo lo sguardo di Fluo Events si rivolge a temi sensibili e a problematiche relative alle marginalità sociali. Fluo events si pone in quel punto scomodo della riflessione estetica in cui ci si chiede se il bello possa anche risultare utile. La questione, vecchia come il mondo, riguarda i moderni forse ancor più degli antichi: può l’arte cambiare il mondo?